Non si può parlare della nascita del Cross delle Colline moreniche senza una doverosa premessa sulla nascita del settore dell’atletica leggera in seno alla Polisportiva, avvenuta per volontà del suo fondatore Gianluigi Di Giusto, per tutti più semplicemente Vigj.

Alla fine del mese di agosto 1972, Vigj osservava dall’alto del muretto del “marcjat” di Tricesimo i suoi coetanei allenarsi sul campo di basket (allievi 1957/58) quando gli venne chiesto di provare a cimentarsi nella disciplina. Iniziava così la sua avventura di cestista della Polisportiva.

Nel 1977, la Polisportiva Tricesimo partecipava con le varie squadre al soggiorno estivo di Prato Carnico promosso dal comitato provinciale CSI: lì Vigj conobbe diversi dirigenti del settore atletica del CSI. Sempre nel 1977, Vigj partecipava a Udine alla fase nazionale di atletica leggera del CSI.

Dopo queste esperienze, propose all’allora Consiglio direttivo della Polisportiva di costituire la sezione atletica leggera. Avuto parere favorevole a novembre ‘77, nel gennaio 1978 l’atletica leggera della Polisportiva Tricesimo faceva il suo esordio nel circuito CSI di corsa campestre con un primo gruppo di allievi, guidati dallo stesso Vigj.

Inizialmente gli atleti erano ragazzi del settore pallacanestro interessati a praticare la corsa come attività preparatoria, oppure coloro che non trovavano grande spazio nelle squadre. L’attività consisteva solamente nella partecipazione alle corse campestri del CSI, senza particolari allenamenti.

Poco dopo, per volere di Vigj, la Polisportiva organizzava la prima corsa campestre CSI a Monastetto: era il febbraio 1978 e il campo di gara si snodava attorno ai colli dietro il Belvedere, con pastasciutta e premiazioni per tutti presso l’Asilo Parrocchiale.

Da lì è iniziata una storia lunga 40 anni.

Nel ‘79 faceva il suo ingresso in atletica un giovane con cui Vigj, in seguito, avrebbe portato le squadre della Polisportiva a notevoli successi e che successivamente, si sarebbe fatto carico di trainare il settore: Adriano Zanchetta, per tutti Zanky.

In tutti gli anni ‘80 è proseguita l’organizzazione della Campestre a Monastetto: tuttavia, causa la completa aratura della collina utilizzata come campo di gara, la Polisportiva spostò la competizione a Colleombroso di Braidamatta, uno dei percorsi più belli di campestre della Regione. Era il 1990 e nasceva il “Cross delle Colline Moreniche”: in poco tempo l’organizzazione della manifestazione passa nelle mani di Zanky, tuttavia sempre “supervisionato” dal veterano Vigj.

La manifestazione assunse anche un risvolto sociale: per la pastasciutta e le premiazioni gli atleti e gli organizzatori si spostavano presso la Casa di Riposo di Tricesimo, così da poter proporre una giornata particolare e allegra agli ospiti della struttura.

Nel 1997 la Campestre cambiò di nuovo sede: questa volta è per scelta, perché la storica sagra di San Giuseppe di Laipacco di Tricesimo decideva di riaprire i battenti dopo anni di inattività. Il comitato organizzatore chiese alla Polisportiva la disponibilità a organizzare la gara nella frazione.

Nacque così il “Cross delle Colline Moreniche di Lipà”, cui seguiva – e tuttora segue – il classico dopo gara presso la Sagra con pastasciutta, premiazioni e il tipico “doping” specialità della casa: us durs e lidric cul poc.

Sin dalla prima edizione si registra un vero successo di partecipazione, che continuerà negli anni fino ai giorni nostri.

Va necessariamente ricordato che l’organizzazione del Cross non sarebbe possibile senza la collaborazione dell’Associazione Nazionale Alpini di Tricesimo e il Comitato Festeggiamenti di San Giuseppe.

I più grandi grazie, però, vanno agli amici Vigj e Zanky, senza i quali non sarebbe stato possibile iniziare – e continuare – questa bella pagina di sport e amicizia.